logo green
green
aprile 07, 2017 - Birra Peroni

Birra Peroni: con HORTA per l'agricoltura sostenibile

Con piattaforma HORTA  risparmiate 420 tonnellate di CO2 e oltre 1000 metri cubi di acqua


Roma, 07 aprile 2017. Si è svolta a Perugia la giornata di formazione, promossa da #birraperoni,sull'utilizzo della piattaforma tecnologica HORTA volta a migliorare la qualità e le performance ambientali nella produzione cerealicola. La giornata di formazione, totalmente gratuita, ha visto la partecipazione di 25 aziende agricole parte della filiera di fornitura di orzo distico di #birraperoni.

HORTA S.r.l. - nata nel 2008 come spin off dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza - è stata ideata per ottimizzare la produzione agricola, rendendola al contempo più sostenibile grazie a programmi informatici fruibili dalle aziende in tempo reale e in modo interattivo. Tra i servizi proposti da HORTA e usati da #birraperoni: Orzobirra.net®, esempio di successo che consente agli agricoltori della filiera di rendere le coltivazioni di orzo distico da #birra sempre più performanti e in linea con le politiche ambientali, il tutto attraverso la gestione delle indicazioni meteorologiche rilevate dalle stazioni meteo e dai dati di campo (fertilità del terreno e caratteristiche delle varietà impiegate). Un sistema, quello proposto da HORTA, in grado di avanzare consigli per migliorare le coltivazioni, razionalizzando al massimo l'uso delle risorse naturali e dei mezzi tecnici.

"I risultati dell'annata agraria 2015/2016 sono molto positivi - spiega Pierluigi Meriggi, Presidente di HORTA - l'andamento stagionale favorevole e la professionalità degli agricoltori hanno permesso di ottenere produzioni ben al di sopra della media nazionale; produzioni ottenute senza eccedere con l'uso delle risorse e dei mezzi tecnici. Grazie all'utilizzo della piattaforma HORTA, #birraperoni - su una produzione di circa 3.620ton. - ha registrato una riduzione di CO2 di oltre 420 tonnellate (-0,116 rispetto al valore medio nazionale), mentre la riduzione di Water Footprint (indicatore del consumo di acqua dolce) è stata di 1.310 m³H2O (-362 rispetto al valore medio nazionale)."

"L'agricoltura è il cuore del processo nella produzione di #birra - ha dichiarato Cristina Hanabergh, Sustainable Development Manager di #birra Peroni - e da tempo siamo impegnati nella riduzione degli impatti ambientali derivanti dall'attività agricola e industriale. Collaboriamo con oltre 1.500 coltivatori per una semina di oltre 16.000 ettari destinata alla produzione di #birra. Grazie a HORTA e alla collaborazione degli agricoltori della nostra filiera, già in questo primo anno di attività insieme, abbiamo ottenuto risultati sopra la media e siamo certi di poter ancora migliorare."

Avviati nel 2013, i corsi di formazione professionale con gli agricoltori rappresentano per #birraperoni un'importante occasione per consolidare il legame con il territorio e con la propria filiera. In particolare, durante la campagna agraria 2015-2016, il territorio umbro - con le sue circa 250 aziende operanti in tale settore - ha raccolto quasi 10.000 tonnellate di orzo per la Malteria di #birraperoni, su un totale di circa 50.000 ton (pari a circa il 20%). L'orzo è stato coltivato seminando oltre 500 ton di seme su una superficie stimata di circa 2.500 Ha.

Birra Peroni impiega da sempre materie prime di eccellenza e fornisce a tutta la sua filiera strumenti, tecnologie e know-how tesi a mantenere al massimo livello gli standard qualitativi per la produzione di tutte le sue birre: dalla Peroni classica, prodotta da 170 anni seguendo la ricetta di sempre, alle Peroni Gran Riserva o alla nuova non pastorizzata Peroni Cruda.