logo green
green
maggio 04, 2017 - Panasonic

La check list di Panasonic per scegliere, usare e mantenere nel tempo il proprio climatizzatore

L’estate è alle porte e in molti stanno valutando l’idea di dotare la propria abitazione di un climatizzatore per contrastare il caldo durante il giorno ma anche per un miglior riposo durante la notte. Proprio a loro #panasonic fornisce consigli su come gestire il sistema nelle ore notturne per un sonno più naturale, dando anche un supporto, con il sistema di purificazione dell’aria, ai bambini o a chi soffre di asma e allergie, suggerisce linee guida per aiutare nella scelta della soluzione migliore in base a diverse esigenze, e consiglia come prendersi cura del proprio impianto di riscaldamento e raffrescamento nel tempo.

DORMIRE CON L’ARIA CONDIZIONATA: Sì O NO?
Una delle domande che ci si pone spesso durante le calde notti estive è se sia negativo utilizzare un climatizzatore durante il sonno. I vantaggi rappresentati da un ambiente più fresco sono molteplici e il più rilevante è il miglioramento della qualità del sonno. E’ fondamentale a tal proposito tenere sotto controllo il livello di umidità dell’aria, con Etherea questo è possibile attraverso la modalità “Mild Dry” (per la linea mono), che riduce la secchezza dell’aria nell’ambiente, mantenendo un livello di umidità relativa più confortevole, fino al 10% in più rispetto al normale funzionamento in raffrescamento. Da non sottovalutare è anche l’importanza della silenziosità dell’unità interna: è fondamentale considerare sempre il livello di rumorosità del climatizzatore, soprattutto se l’intenzione è di installarlo e utilizzarlo in ambienti notturni come le camere da letto. I modelli Etherea Z/XZ di #panasonic da 2/2,5/3,5 kW adottano la #tecnologia “Super Quiet”, una modalità di funzionamento con un livello di pressione sonora di appena 19 Db(A), che permette anche di non interferire nelle normali attività quotidiane.
Ci sono tuttavia degli accorgimenti da rispettare nell’utilizzo di un sistema di climatizzazione nelle ore notturne:
-Programmare il sistema in modalità “econavi”, in questo modo verrà minimizzato il consumo energetico e massimizzato il comfort. La #tecnologia “econavi” adatta la temperatura in base all’attività ridotta delle persone durante il sonno;
-Impostare la funzione Sleep per regolare automaticamente la temperatura di riposo notturno durante il periodo di attivazione
-Non superare i 24°C, poiché bisogna considerare che la temperatura del corpo diminuisce durante il sonno, se non si adatta la temperatura del climatizzatore è facile incorrere in fastidiosi raffreddori.
-Assicurarsi di effettuare la pulizia sui filtri prima dell’estate, così da migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.
-Evitare il flusso d’aria diretto, che può nuocere alla gola. I modelli Etherea Z/XZ grazie alla funzione “Air Swing” variano la direzione del flusso d’aria, così da distribuirlo in modo uniforme nella stanza.
Un altro elemento importante è la qualità dell’aria. I modelli Etherea Z/XZ sono dotati del sistema nanoe, che si rivela utile soprattutto per bambini e in generale per chiunque soffra di asma e/o allergie. Questa #tecnologia permette di purificare l’ambiente da batteri e muffe alleviando i sintomi che molto spesso disturbano il sonno.

COME SCEGLIERE IL CLIMATIZZATORE IN BASE ALLA PROPRIA CASA:
– Quali e quante stanze si vogliono climatizzare? Ognuno di noi conosce le esigenze della propria casa e ha necessità di avere determinati ambienti più freschi e altri più caldi. Sulla base di queste informazioni preliminari si valuterà anche il numero di unità interne, scegliendo tra una vasta gamma di opzioni disponibili (mono e multi split).
– Per che tipo di installazioni optare: se l’abitazione è in fase di costruzione o ristrutturazione, si può valutare di inserire un controsoffitto, scegliendo così un sistema di climatizzazione “invisibile”. In questi casi occorre sempre confrontarsi con progettista o un installatore che studieranno la soluzione più adatta.
Nel caso invece si scelga di dotare la casa di un sistema di climatizzazione in un secondo momento, la scelta potrà cadere su opzioni monosplit e multisplit a parete che oggi vantano forme super compatte e dall’estetica non impattante con diversi stili di arredamento, dai classici ai più moderni, come il modello Etherea serie Z di #panasonic che vanta un design raffinato e una linea estremamente sottile, solo 19.4cm.
– Prediligere prodotti ad alta efficienza energetica: Secondo le ultime direttive europee sulla sostenibilità ambientale, vanno abbandonati i gas fluorurati, prediligendo quelli dal più facile riciclaggio. Tra questi il gas R32 risulta uno dei migliori, a impatto zero sullo strato di ozono e in grado di ridurre del 67% quello sul riscaldamento globale, per i più attenti all’ambiente. #panasonic ha scelto di usare proprio questo per i nuovi modelli Etherea Z/XZ, la gamma di climatizzatori distribuita attraverso il canale professionale. Attraverso un’attenta lettura della scheda del climatizzatore, si possono poi verificare livello di efficienza energetica (SEER e SCOP), che in Etherea Z/XZ raggiungono un livello A+++ sia in riscaldamento che in raffrescamento, e le caratteristiche dello stesso.
– Non sottovalutare l’importanza della silenziosità: è importante considerare sempre il livello di rumorosità del climatizzatore, soprattutto se l’intenzione è di installarlo e utilizzarlo in ambienti notturni come le camere da letto. I modelli Etherea Z/XZ di #panasonic da 2/2,5/3,5 kW adottano la #tecnologia Super Quiet, una modalità di funzionamento con un livello di pressione sonora di appena 19 Db(A), che permette anche di non interferire nelle normali attività quotidiane.
– Ottimizzazione del risparmio energetico senza rinunciare al comfort: il sistema Econavi di #panasonic, rilevando nell’ambiente l’intensità della luce solare, la presenza (o meno) di persone e i loro movimenti, regola di conseguenza la potenza e il direzionamento del flusso d’aria, in modo da risparmiare fino al 38% di energia senza rinunciare al comfort.
– Controlla comfort ed efficienza ovunque tu sia: le condizioni meteo sempre più imprevedibili hanno reso fondamentale poter agire sul climatizzatore a distanza, attraverso un sistema di controllo remoto, che permette di regolare durante il giorno diversi parametri (on/off dell’impianto, modalità operativa, temperatura) tramite smartphone o tablet. #panasonic ha fornito la gamma Etherea Z/XZ di un sistema opzionale compatibile con il Building Management System (BMS) e con il sistema Wifi Intesis-Home per poter avere sempre la condizione desiderata nell’ambiente domestico.

CONSIGLI PERCHE’ L’IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO DURI PIU’ A LUNGO:
Un impianto di climatizzazione ha bisogno di alcune attenzioni che permettano di mantenere la massima efficienza nel tempo. #panasonic raccomanda di affidarsi a un installatore professionista che periodicamente fornisca un accurato servizio di manutenzione, i passi fondamentali per la buona durata di un impianto sono i seguenti:
-Pulire i filtri regolarmente, ogni tre mesi sarebbe la frequenza raccomandata, sempre rapportandola in base all’utilizzo dell’impianto.
-Supervisionare sempre l’unità esterna. Soprattutto se si utilizza l’impianto per riscaldare la casa in inverno, occorre assicurarsi che l’acqua che può uscire dall’unità esterna durante il decongelamento abbia sufficiente spazio. In inverno quest’acqua può gelare e creare un’ostruzione capace di danneggiare l’apparato.
-Conoscere il significato dei pulsanti di controllo, perché conoscendo le diverse modalità di funzionamento si potrà sempre utilizzare l’opzione più adatta, facendo un uso efficiente del climatizzatore e risparmiando energia.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare