logo green
green
giugno 22, 2017

Primo Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale in Italia

La redazione annuale di un Rapporto sullo Stato del Capitale Naturale è prevista dall’articolo 67 della Legge 221 del 28 dicembre 2015 (il cosiddetto “Collegato Ambientale”).

Il Rapporto deve riportare informazioni ambientali espresse in termini monetari, nonché una valutazione ex ante ed ex post degli effetti delle politiche pubbliche sul capitale naturale e sui servizi ecosistemici.

Il I Rapporto è stato ora pubblicato.

In questa prima edizione gli autori (rappresentanti di nove Ministeri, cinque istituzioni di ricerca pubbliche, Regioni, Comuni e nove esperti scientifici) hanno compiuto un consistente sforzo di sistematizzazione delle informazioni disponibili, riportando in particolare la valutazione dello stato di conservazione degli ecosistemi, allo scopo di identificare le azioni prioritarie per la conservazione e il miglioramento dei Servizi Ecosistemici.

Hanno inoltre identificato alcuni indirizzi per una appropriata valutazione degli impatti delle politiche sul Capitale Naturale, tra cui un potenziamento dei metodi di analisi e individuazione dei sussidi dannosi e favorevoli per l’ambiente, l’introduzione di misure di fiscalità  ambientale – tassando gli utilizzi delle risorse naturali e usando il gettito in iniziative di valorizzazione – attivazione di ulteriori strumenti finanziari innovativi come i #green bonds statali, sulla scorta di quanto già  realizzato in Francia.

Alcune delle indicazioni contenute nel Rapporto sono quindi di grande interesse per il settore privato. Nell’ ambito della edizione 2017 degli Stati Generali della #green Economy è stato attivato un Gruppo di Lavoro che si occuperà  in maniera specifica degli impegni e delle opportunità  per le imprese derivanti dai nuovi orientamenti programmatici e normativi in materia di valorizzazione del Capitale Naturale e dei Servizi Ecosistemici.

Filtro avanzato