logo green
green
luglio 27, 2017 - Giardini di Sissi

“Giardini & Vino”: il vino del Versoaln, la vigna più antica al mondo, in degustazione in Alto Adige

Ogni giovedì pomeriggio, da agosto ad ottobre, i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff propongono l’offerta turistica combinata “Giardini & Vino”. Un’idea per gli enoturisti che abbina la visita al paradiso botanico meranese alla degustazione del pregiato #vino della vite “Versoaln”, la più antica al mondo, a Castel Katzenzungen di Prissiano.

Viaggiare fra le curiosità dei Giardini di Sissi conduce in un universo di esperienze sensoriali tramandate nei millenni. Tra le emozioni di fine estate spiccano le suggestioni olfattive e gustative, richiamando i visitatori ad assaporare il nettare dei Giardini di Castel Trauttmansdorff: il prezioso #vino bianco che annualmente si produce in pochissime quantità, proveniente dalla vigna “Versoaln”.

Con il sole nel cuore, la vite più grande e scientificamente documentata come più antica al mondo ogni anno richiama migliaia di appassionati, raccontando un’età plurisecolare e abbagliando per la sua estensione. Con un tronco di 32 cm di diametro, una superficie di 300 metri quadrati di pergolato e più di 350 anni, dal 2006 è sotto la paternità dei Giardini di Castel Trauttmansdorff e le uve vengono lavorate dal Podere Provinciale Cantina Laimburg.

La vite autoctona altoatesina “Versoaln” cresce sul pendio settentrionale di Castel Katzenzungen, a ridosso di un muro, su un terreno porfirico molto povero dove, per secoli, si è accumulato materiale alluvionale. Proprio per questa ragione il tronco e le attaccature delle prime ramificazioni erano continuamente coperte di terra. Su questo prezioso vitigno crescono piccoli grappoli trasparenti, dagli acini di medie dimensioni, i cui raccolti sono buoni e regolari, con un grado zuccherino che oscilla fra il 16 e il 19% e un’acidità marcata. Il #vino, prodotto annualmente in sole 80 -100 bottiglie, si presenta di colore verdognolo, fruttato al palato, dal carattere forte e dalla struttura delicata.

Tutti i giovedì di agosto, settembre e ottobre, dalle 14.00 alle 18.00, i Giardini di Sissi offrono la possibilità di scoprire aneddoti sulla viticoltura e l’enologia altoatesina con speciali visite guidate. I visitatori che prenderanno parte all’offerta turistica combinata “Giardini & Vino” infatti, dopo un’escursione fra le curiosità botaniche dei Giardini di Sissi, saranno accompagnati tramite un bus navetta gratuito a Castel Katzenzungen, dove potranno vistare la tenuta di proprietà della famiglia Pobitzer, ammirare il “Versoaln” e partecipare alla degustazione riservata.

Il pacchetto combinato “Giardini & Vino” approfondirà la storia e le caratteristiche di un #vino testimone di un’antica tradizione culturale. Nel vigneto, che accoglie varietà di Gewürztraminer, Schiava, Lagrein, oltre ad una dozzina di vitigni autoctoni antichissimi, quasi non più coltivati, si trova il Tabernaculum, lo scrigno dei tesori prodotti da tre millenni di storia vinicola altoatesina, che espone antichi e pregiati vinaccioli dall’Alto Adige e la copia in oro di un vinacciolo di 8000 anni donato dalla Georgia.

Un’occasione imperdibile per visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff anche in autunno. In questa stagione, infatti, l’universo botanico di Merano mostra un caleidoscopio di colori e profumi: sulle terrazze asiatiche il riso è ormai maturo, le camelie autunnali con le loro sfumature bianche e rosa tingono il palmeto e la collezione di salvie aromatiche in piena fioritura inebriano i sentieri. Il profumo dei frutti maturi conferisce inoltre ai Giardini un fascino unico, tra antiche varietà di uve locali, olive dal sapore mediterraneo e mele granate color rosso acceso.  

News correlate

settembre 22, 2017
settembre 06, 2017
luglio 03, 2017

Ti potrebbe interessare anche

giugno 22, 2017

Filtro avanzato