logo green
green
marzo 14, 2019 - Volvo Cars

Iniziato oggi al Volvo Studio Milano il ciclo So Good, So Green, incontri sul cibo sostenibile con lo Chef stellato Claudio Sadler e l’esperta di alimentazione Lisa Casali che raccontano come cucinare in modo originale e senza sprechi

  • Schiscetta 2.0 è il titolo della serie di cinque incontri che lo Chef stellato Claudio Sadler dedica alla pausa pranzo per renderla più salutare e originale. Un percorso d’autore con ricette creative accompagnate da consigli su come fare la spesa evitando sprechi.
  • La sostenibile leggerezza del cibo è il titolo della serie di cinque incontri che Lisa Casali – scienziata ambientale, blogger e scrittrice esperta di alimentazione – dedica al cibo sostenibile, anche in questo caso per una cucina sana, gustosa e senza sprechi.
  • Attraverso gli eventi previsti per il 2019 il Volvo Studio Milano intende parlare a un pubblico ancora più ampio e affine ai valori del marchio #Volvo, raccogliendo i frutti di quanto seminato lo scorso anno e stabilendo al contempo una relazione ancora più stretta con la città di #Milano, che è oggi esempio di sviluppo urbanistico efficace e luogo ideale nel quale raccontare il viaggio di #Volvo verso la mobilità del futuro.

Dopo che il giorno 7 marzo scorso si è inaugurata l’attività 2019 con il vernissagedell’artista Davide Frisoni, il Volvo Studio Milano ha ospitato oggi il primo degli eventi a tema Taste, protagonisti lo Chef stellato Claudio Sadler, da tempo vicino a #Volvo, e Lisa Casali, scienziata ambientale, blogger e scrittrice esperta di alimentazione e cucina sostenibile. L’iniziativa, intitolata So Good, so Green e articolata su dieci appuntamenti, ha come filo conduttore il tema dell’alimentazione sana, innovativa e senza sprechi. La #sostenibilità è in effetti da sempre uno dei valori cardine dell’azione di #Volvo.

L’appuntamento di apertura del ciclo So Good, so Green ha visto un cooking-show di Claudio Sadler e la prima lezione di Lisa Casali, a cavallo fra creatività e cultura, informazione e intrattenimento. Claudio Sadler e Lisa Casali promuovono una visione del cibo come esperienza di gusto a vocazione green, in linea con i valori #Volvo.

Claudio Sadler / Schiscetta 2.0

Il primo ciclo di incontri è dedicato a un rito del vivere urbano e metropolitano: il pranzo al lavoro preparato a casa, a #Milano universalmente noto come schiscetta, reinterpretata in modo inedito e creativo in chiave contemporanea e gourmet da Claudio Sadler. Schiscetta 2.0 è dunque una divertente serie di momenti dedicati alla pausa pranzo, riveduta e corretta. Nella visione di Sadler, dietro il concetto di schiscetta c’è una filosofia ben precisa: prepararsi un pranzo semplice con cura e creatività significa restituire cura e creatività a noi stessi. Così, anche un panino in apparenza “sbagliato” ma in realtà originale diventa un piccolo lusso quotidiano.

Sono felice di poter partecipare a questa bella iniziativa organizzata da #Volvo che si pone l’obiettivo di diffondere cultura su diverse tematiche” ha affermato Chef Sadler. “Sono onorato che #Volvo abbia scelto me come esponente dell’arte culinaria. Ho sempre tratto grande piacere nel trasmettere le mie conoscenze in cucina e sono sicuro che anche questa volta sarà così. Quello della schiscetta è un argomento che mi diverte molto e spero di poter dare molti consigli utili a chi parteciperà a tutti gli incontri in programma.”

La cucina di Claudio Sadler sarà protagonista al #Volvostudio #Milano in cinque appuntamenti, ciascun centrato su un argomento specifico. Dopo “Il panino sbagliato”, tema dell’incontro di apertura, il 18 aprile toccherà alle tecniche di una cucina creativa; il 15 maggio si parlerà di idee per mantenere integri gli ingredienti e sfruttarli più a lungo; il 28 maggio si affronterà il tema di come fare la spesa senza sprechi mentre l’incontro di chiusura, previsto il 4 giugno, sarà dedicato alla cucina dei bambini, per insegnare ai più piccoli l’arte di mangiare bene.

Nato a #Milano nel 1956, Claudio Sadler ha iniziato la sua carriera nella ristorazione aprendo a Pavia la Locanda Vecchia Pavia. Il debutto a #Milano è avvenuto nel 1986 con L'Osteria di Porta Cicca in Ripa di Porta Ticinese, ristorante che gli ha consentito di guadagnare, nel 1991, la sua prima Stella Michelin. La seconda Stella Michelin gli è stata attribuita nel 2002. Negli anni successivi si è impegnato a portare la cultura culinaria italiana all’estero, impegno che è stato riconosciuto ufficialmente dal Comune di #Milano nel 2018 e premiato con l’Ambrogino d’Oro. Dal 2012 è Presidente de Le Soste, associazione di ristoratori che ha come scopo la valorizzazione della cultura gastronomica italiana nel mondo. “Cucina moderna in evoluzione”: è questa la definizione più appropriata della filosofia di Claudio Sadler, tra fedeltà alle tradizioni e reinterpretazioni creative. Le ricette nascono prima a tavolino, con disegni a pastelli che consentono allo Chef di studiare il bilanciamento della cromaticità degli ingredienti prima di arrivare in cucina.

Lisa Casali / La sostenibile leggerezza del cibo

Nella sua multiforme attività, Lisa Casali ha come obiettivo dichiarato di contribuire a ridurre il nostro impatto ambientale a partire dal cibo. In totale sintonia con i valori di #Volvo, Lisa Casali è una voce autorevole in tema di #sostenibilità. Nell’approccio di Lisa Casali, la #sostenibilità si esprime in primo luogo nelle piccole cose di tutti i giorni: anche in un gesto semplice come fare la spesa può diventare un gesto responsabile e ad alto valore etico.

“Sono felice di questa collaborazione perché, grazie a #Volvo, avrò ancora una volta la possibilità di diffondere ciò che mi sta più a cuore, ovvero il messaggio di uno stile di vita a zero spreco ma allo stesso tempo contemporaneo,” ha affermato Lisa Casali. “Nel corso degli incontri darò consigli su come ridurre il proprio impatto ambientale, dimostrandolo anche nella pratica con il coinvolgimento dei partecipanti. Il motivo conduttore sarà infatti il vivere #green, con particolare riferimento al mondo del Cibo. Attraverso test e lezioni interattive i partecipanti sperimenteranno soluzioni pratiche #green per fare la spesa, gestire le scorte, cucinare senza sprechi e azzerare la plastica usa e getta.”

Dopo l’incontro di apertura dedicato al significato di vivere a spreco zero, il ciclo di appuntamenti con Lisa Casali al #Volvostudio #Milano proseguirà il 20 marzo affrontando il tema della spesa responsabile; successivamente, il 28 marzo si parlerà di come gestire le scorte, in un percorso interattivo per imparare a pianificare l’utilizzo dei prodotti; il 17 aprile il focus sarà sulla cucina senza sprechi mentre l’incontro di chiusura, previsto per l’8 maggio, porterà l’attenzione sulla necessità di azzerare l’uso della plastica usa e getta.

Scienziata ambientale e prima donna responsabile del pool ambiente italiano, testimonial di MSC Pesca Sostenibile e del WWF per l’alimentazione sana e sostenibile, Lisa Casali è esperta di cucina sostenibile e autrice del blog Ecocucina dove prosegue la sua missione nel mondo: contribuire a ridurre l’impatto ambientale a partire dal cibo, dando spunti e consigli su come ognuno possa agire. È autrice di sei libri sulla cucina senza sprechi ed è un noto volto televisivo avendo condotto, tra gli altri programmi, anche The Cooking Show(Rai1), #Prodotto per Expo #Milano 2015. Nel 2018 porta avanti il progetto Casa Greenmettendo in pratica una ristrutturazione totalmente ecologica della propria casa attraverso interventi in grado di ridurre al minimo l’impatto ambientale domestico.

“Questa prima puntata del ciclo dedicato al Taste e al cibo sostenibile è un esempio perfetto della missione dichiarata del #Volvostudio #Milano, che da sempre è quella di diffondere i valori del marchio #Volvo e della Cultura in senso lato, non solo automobilistica” ha dichiarato Chiara Angeli, Direttore Sales & Marketing #Volvo Car Italia e responsabile dell’attività del #Volvostudio, che ha aggiunto: “Gli eventi previsti quest’anno daranno una forma più coordinata all’attività del #Volvostudio e puntano a coinvolgere maggiormente il pubblico e la città di #Milano, facendo leva sulla serialità degli eventi e sulla rilevanza dei temi trattati.

Volvo Studio #Milano: filoni tematici e valori di brand

Gli eventi 2019 del #Volvostudio #Milano sono strutturati secondo cicli con temi ben distinti:

Questi filoni tematici costituiscono una sorta di programmazione di base che caratterizza l’attività dello Studio nel corso dell’intero anno. Comune denominatore sono concetti quali proiezione verso il futuro, pensiero originale e avanzato, autenticità e attenzione verso l’individuo. La valorizzazione della persona e delle sue eccellenze è obiettivo primario dell’azione di #Volvo e il #Volvostudio #Milano è chiamato ad amplificare questo approccio.

A tali eventi se ne aggiungeranno altri legati ai tre pilastri del nuovo obiettivo strategico globale della Casa, sintetizzato con la formula Freedom To Move: Safe, Sustainable, Personal. Si parlerà dunque di Sicurezza, di #sostenibilità (con un focus su Elettrificazione e ridotto impatto ambientale) e di Servizi Personalizzati al Cliente.

Volvo Studio #Milano, finestra su valori di brand e mobilità sostenibile

Il #Volvostudio è un concept globale di #Volvo Car Group che trova a #Milano la prima applicazione. Il #Volvostudio #Milano è stato inaugurato nel corso del 2017 ed è concepito come un raffinato ed elegante ambiente di ispirazione scandinava nel quale il pubblico incontra #Volvo e i suoi valori entrando in un mondo fatto di tecnologia innovativa, sicurezza e attenzione all’ambiente, design, eleganza e lusso scandinavo. La Casa automobilistica racconta sé stessa e raccoglie le opinioni del pubblico sugli scenari della mobilità di domani. In tal senso, il #Volvostudio #Milano vuole essere una finestra sulla città di #Milano a favore della Mobilità Sostenibile. Da sempre la città è simbolo del gusto, del design e della moda, #Milano è oggi anche un esempio di sviluppo urbanistico efficace. Da qui la scelta di aprire proprio nel cuore della nuova città il primo #Volvostudio, nel quale raccontare il viaggio di #Volvo verso la mobilità del futuro.