logo green
green
agosto 07, 2019 - Audi

Audi gamma A4: al via gli ordini di S4, allroad quattro e dei propulsori Diesel mild-hybrid

  • A4 allroad quattro: assetto rialzato e trazione integrale quattro per l’impiego anche su strade non asfaltate
  • S4 ed S4 Avant TDI: motore V6 3.0 TDI da 347 CV e 700 Nm, tecnologia mild-hybrid a 48 Volt e compressore ad azionamento elettrico
  • A4 e A4 Avant: a listino le versioni 2.0 (30) TDI 136 CV e 2.0 (35) TDI 163 CV MHEV 12 con cambio S tronic
  • Nelle concessionarie italiane nel corso dell’autunno

Al via la prevendita in Italia di #audia4 allroad quattro ed S4 TDI. Forte della trazione integrale quattro e dell’assetto rialzato di 35 mm, A4 allroad quattro è a proprio agio tanto su strada quanto off-road. Per la prima volta nella storia di S4, sotto il cofano della versione sportiva pulsa un motore V6 3.0 TDI in grado di erogare 347 CV e 700 Nm di coppia. Il compressore ad azionamento elettrico annulla

il ritardo di risposta alle pressioni dell’acceleratore, mentre il sistema mild-hybrid a 48 Volt migliora l’efficienza. A listino due nuove motorizzazioni Diesel mild-hybrid a 12 Volt dedicate ad A4 e A4 Avant. I propulsori 2.0 (30) TDI S tronic 136 CV e 2.0 (35) TDI S tronic 163 CV costituiscono il cuore dell’offerta della berlina e famigliare dei quattro anelli.

Da dieci anni, Audi propone A4 Avant in configurazione allroad quattro. Una tradizione che continua con la nuova generazione della famigliare di Ingolstadt. Grazie alla trazione integrale quattro, di serie, e alla maggiore altezza libera dal suolo (+35 mm) rispetto ad A4 Avant, A4 allroad quattro coniuga prestazioni su strada e nella marcia off-road.

Nuova #audia4 allroad quattro – più lunga di 12 mm rispetto al precedente modello – si distingue da A4 Avant per dettagli quali le protezioni sottoscocca e le modanature ai passaruota, i mancorrenti al tetto più pronunciati e le carreggiate ampliate di 6 millimetri all’avantreno e 11 millimetri al retrotreno. Le longarine sottoporta sono disponibili con inserti in grigio selenite, mentre il portellone si fregia del logo “allroad”. Condivise con A4 Avant le novità caratterizzanti la più recente generazione della famigliare di Ingolstadt quali il rinnovato linguaggio stilistico del Marchio, la piattaforma modulare d’infotainment MIB 3, l’Audi virtual cockpit plus con display full HD da 12,3 pollici – di serie per la versione Business Evolution – la disponibilità di molteplici sistemi di assistenza alla guida, raggruppati nei pacchetti Tour, City e Assistenza per il parcheggio, e l’ampio display MMI touch da 10,1” – di serie per l’intera gamma – che porta in abitacolo l’intuitività tipica degli smartphone. 

Analogamente ad A4 Avant, il vano di carico ha una capacità di 495 litri ampliabile a 1.495 litri abbattendo il divanetto. La cappelliera e il portellone elettrici sono di serie. A richiesta, sono disponibili il gancio di traino estraibile, la stuoia pieghevole nel bagagliaio e il sistema di guide con set di ancoraggio. Gli equipaggiamenti di A4 allroad quattro, i colori e i materiali degli interni sono i medesimi di nuova A4 Avant. Come alternativa alle sospensioni di serie sono disponibili gli ammortizzatori regolabili la cui taratura è gestita dalla piattaforma elettronica dell’assetto EFP. Il controllo della dinamica di marcia Audi drive select mette a disposizione del conducente sei profili: ai cinque programmi di guida standard si aggiunge la modalità specifica off-road che influisce anche sull’elettronica di stabilità, sull’ABS e la limitazione della velocità in discesa.

Al lancio, Audi propone A4 allroad quattro nelle versioni 2.0 (45) TFSI 245 CV S tronic e 3.0 (45) TDI 231 CV tiptronic. La prima, forte della tecnologia mild-hybrid a 12 Volt e della trazione quattro ultra – che vede la catena cinematica operare in modo particolarmente efficiente, attivando la ripartizione della coppia al retrotreno solo quando necessario e seguendo una logica sia reattiva sia predittiva – scatta da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 247 km/h a fronte di consumi nel ciclo combinato di 7,8-8,3 l/100 km* ed emissioni di CO2 di 177-187 g/km* (150-155 g/km NEDC). Prezzi a partire da 53.650 euro. Accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi e velocità massima di 241 km/h per A4 allroad quattro 3.0 (45) TDI 231 CV tiptronic, proposta a partire da 54.350 euro e caratterizzata da consumi nel ciclo combinato di 7,0-7,5 l/100 km* ed emissioni di CO2 di 183-195 g/km* (157-161 g/km NEDC). Trazione, in questo caso, integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante e cambio automatico tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia. 

Debutto a listino per i nuovi modelli S della gamma #audia4, vale a dire S4 TDI – consumi nel ciclo combinato di 6,9-7,1 l/100 km* ed emissioni di CO2 di 179-186 g/km* (163-164 g/km NEDC) – ed S4 Avant TDI – consumi nel ciclo combinato di 7,0-7,4 l/100 km* ed emissioni di CO2 di 184-192 g/km* (165-166 g/km NEDC) – per la prima volta equipaggiati con un motore V6 Diesel. Il 3.0 TDI eroga 347 CV e una coppia massima di 700 Nm. S4 TDI ed S4 Avant TDI sono caratterizzate da un look sportivo, forte di una caratterizzazione estetica specifica, dall’operato del compressore ad azionamento elettrico (EAV) e dalla tecnologia mild-hybrid (MHEV). Entrambi i sistemi sono integrati nella rete di bordo principale a 48 Volt. L’EAV garantisce elevate performance tanto in accelerazione quanto in ripresa, riducendo il turbo lag ai minimi termini e garantendo una risposta istantanea del V6 TDI, mentre la tecnologia MHEV contiene i consumi e massimizza il comfort. 

S4 TDI scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi, mentre S4 Avant TDI copre lo 0-100 km/h in 4,9 secondi. Entrambe le vetture raggiungono una velocità massima autolimitata di 250 km/h e possono contare, di serie, sul cambio automatico tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia, sulla trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante e sull’assetto sportivo S, ribassato di 23 mm rispetto ad A4 e A4 Avant. Tra le dotazioni a richiesta spiccano il differenziale posteriore sportivo, gli ammortizzatori regolabili e lo sterzo dinamico. Prezzi, per S4 TDI quattro tiptronic, da 74.650 euro per la berlina e da 76.250 euro per la Avant.

Novità anche per #audia4. La berlina e famigliare dei quattro anelli, icona del Brand di Ingolstadt, beneficia dell’introduzione a listino di due motorizzazioni Diesel chiamate a rappresentare circa il 60% della quota di mercato del modello. I nuovi propulsori, denominati 30 TDI e 35 TDI, possono contare rispettivamente su 136 CV e 320 Nm di coppia e 163 CV e 380 Nm. Condividono l’architettura a 4 cilindri in linea, la cilindrata di 1.968 cc, la sovralimentazione mediante turbocompressore, la tecnologia mild-hybrid a 12 Volt – in grado di ridurre i consumi di carburante fino a 0,3 litri ogni 100 km – l’omologazione ibrida e l’abbinamento alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti.

Il 2.0 TDI si avvale di soluzioni tecniche raffinate quali i circuiti di raffreddamento separati, il doppio albero di equilibratura, la radicale riduzione degli attriti interni e un nuovo basamento in alluminio anziché in ghisa grigia, con un conseguente alleggerimento di 20 kg. La gestione termica è stata rivisitata e il sistema d’iniezione common rail opera a una pressione massima di 2.200 bar. I pistoni sono realizzati in acciaio forgiato. Soluzioni che contribuiscono a prestazioni brillanti a fronte di consumi contenuti**. #audia4 Avant 2.0 (30) TDI S tronic 136 CV scatta da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi a fronte di una velocità massima di 211 km/h, mentre A4 Avant 2.0 (35) TDI S tronic 163 CV copre lo 0-100 km/h in 8,5 secondi toccando i 223 km/h.

Le versioni 30 TDI S tronic e 35 TDI S tronic, abbinate alla trazione anteriore, sono disponibili in tutti i livelli di allestimento (base, Business, Business Advanced ed S line edition). Prezzi da 40.300 euro (berlina) e 41.900 euro (Avant) per A4 2.0 (30) TDI S tronic, da 42.150 euro (berlina) e 43.750 euro (Avant) per A4 2.0 (35) TDI S tronic. Debutto a listino anche per la versione con cambio manuale a 6 rapporti di A4 e A4 Avant 2.0 (35) TFSI 150 CV**, dotata di tecnologia mild-hybrid a 12 Volt – prezzi da, rispettivamente, 36.500 e 38.100 euro – e per la variante a trazione anteriore di A4 e A4 Avant 2.0 (40) TDI 190 CV S tronic**. Prezzi, in questo caso, da 43.350 e 44.950 euro.