logo green
green
ottobre 15, 2020 - Bergamaschi

BATTERIA IBRIDA. La prima in commercio è una MOTOBATT

Le batterie di questo marchio sono al top per quanto riguarda l’innovazione tecnologica. L’intera gamma è distribuita da #bergamaschi, compresa l’ultima nata, la HYBRID, che merita un approfondimento.

Per il settore moto MOTOBATT produce batterie ad alte prestazioni. Per renderle tali nel corso degli anni ha sviluppato brevetti che hanno contribuito a renderle per certi versi uniche. Come ad esempio il sistema Quadflex o la tecnologia ibrida, recentemente introdotta sul mercato, al momento in esclusiva.

Un breve excursus, che prende in esame l’intera gamma, ci permetterà di entrare correttamente in argomento. Attualmente sono 5 le famiglie di batterie che portano il marchio MOTOBATT, tutte sigillate, pronte all’uso e senza bisogno di manutenzione: QUADFLEX, GEL, PRO LITIO Serie P, PRO LITIO Serie HP e IBRIDA.

QUADRAFLEX, comprende batterie al piombo ermetiche (AGM) e punta sulla versatilità di posizionamento grazie ai 4 terminali in bronzo e ai distanziatori forniti di serie. 38 batterie di questo tipo rimpiazzano 238 delle batterie convenzionali.

GEL è una batteria al piombo di ultima generazione dove l’elettrolita non è liquido ma in forma gelatinosa (chiamato Nano Gel). Questa tecnologia permette di ottenere un 20% in più di amperaggio e una minore autoscarica. Questa linea non prevede saldature interne, per evitare cortocircuiti, e promette una durata della vità fino al 50% in più rispetto a una batteria convenzionale.

PRO LITIO P e HP uniscono alla compattezza e leggerezza tipiche delle litio la versatilità del sistema Quadflex a quattro terminali che permette posizionamenti multipli. Importanti sono anche i tempi di ricarica offerti da queste due famiglie MOTOBATT, che arrivano al 90% in soli 6 minuti. A questo plus si unisce un’autoscarica molto bassa e la garanzia dell’avvio a freddo. La “P” offre di serie un circuito di bilanciamento delle celle, la “HP” aggiunge un secondo circuito di protezione da sovraccarica, scarica eccessiva e temperatura. In sostanza le Pro Litio sono considerate le batterie più sicure sul mercato.

ED ECCOCI ALLA FAMIGLIA HYBRID

Al centro una tecnologia capace di mettere insieme le migliori prestazioni ottenibili dalle Piombo/Acido e dalle Litio, restando compatibile con tutti i sistemi originali di carica dei veicoli e arrivando a 3.000 cicli di vita. In sostanza… nello stesso corpo convivono due batterie e non una, che interagiscono tramite un sofisticato circuito di gestione, che determina le necessità dell’impianto e decide quale delle due debba “prendere il comando”. Quando è richiesta un’elevata corrente per l’avviamento, sarà la batteria al litio a comandare, mentre, quando ci sarà da erogare corrente verso gli utilizzatori o quando si sta ricaricando, sarà la componente al piombo ad assorbire eventuali sovra-tensioni derivanti da impianti datati o logori, proteggendo così la più delicata batteria al litio.

La HYBRID adotta un nuovo sistema di connettori multipli e flessibili (MFLEX) ma è l’insieme delle sue performance a fare la differenza. Con l’aiuto di numeri e percentuali proviamo a fare qualche raffronto.

Rispetto alle batterie al Piombo/acido abbiamo il 90% in più di potenza iniziale, un peso inferiore del 30%, 5 volte i cicli di vita standard, auto scarica inferiore del 50%, maggior rapidità nella ricarica, potenza di avviamento costante a basse temperature, protezione da sovraccarico, scarico e temperatura.

Rispetto alle Litio la HYBRID offre compatibilità piena con tutti i sistemi di ricarica originali, amperaggio superiore fino al 200%, temperature stabili, cicli di vita più lunghi, maggiore potenza di avviamento alle basse temperature, possibilità di connessione con qualsiasi caricabatterie standard, maggiori connessioni per #accessori optional extra.