Cookie Consent by Free Privacy Policy website XXX edizione primaverile della Tre Giorni per il Giardino: fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto
aprile 20, 2022 - FAI

XXX edizione primaverile della Tre Giorni per il Giardino: fiori, piante e idee per il giardino, l’orto e il frutteto

Castello e Parco di Masino, #caravino (TO)

Da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio 2022, dalle ore 10 alle 18

La “Tre Giorni per il Giardino” celebra nel 2022 la sua trentesima edizione primaverile. Un traguardo importante per questa grande #mostra mercato, da anni sinonimo di qualità ed eccellenza, organizzata dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio al Castello e Parco di Masino a #caravino (TO), dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17).

Trent’anni di successi e consensi crescenti, ottenuti grazie a una perfetta combinazione di tradizione, innovazione, attenzione all’ambiente e alla #sostenibilita, che ha permesso alla manifestazione – nata su idea di Marella Agnelli e del fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino Paolo Pejrone sul modello di Les journées des plantes di Courson, vicino a Parigi - di diventare uno dei più prestigiosi e completi appuntamenti florovivaistici internazionali nonché una proposta irrinunciabile per migliaia di appassionati visitatori. Alla prima edizione dell’evento, nel maggio 1992, parteciparono poco meno di 30 espositori, mentre quest’anno saranno circa 100 i vivaisti provenienti dall’Italia e dall’estero, che porteranno nel parco secolare del Castello di Masino le loro migliori produzioni e tante novità. 

Nata come piccola #mostra mercato, la “Tre Giorni” è oggi diventata “grande”, grazie ai considerevoli obiettivi che è riuscita a raggiungere negli anni - educare i visitatori alla qualità, alla bellezza e alla diversificazione; far incontrare produttori specializzati con giardinieri “dilettanti”; diffondere una cultura del #giardino e del giardinaggio presso un pubblico ampio; promuovere la ricerca botanica incentivando i vivaisti a ricercare innovazione e rarità da proporre - e grazie anche all’affetto e alla fiducia dimostrati da un pubblico sempre numerosissimo: circa 500.000 i biglietti totali venduti nelle precedenti ventinove edizioni, con il record assoluto di circa 34.000 visitatori registrato nel 2009.

Anche quest’anno l’evento permetterà a esperti e amanti del giardinaggio di scoprire, ammirare e acquistare, avvolti da colori stupefacenti e da inebrianti profumi primaverili, tante meraviglie per il #giardino e l’orto: alberi e arbusti per giardini e terrazzi; #piante da frutto e da #orto; #piante da bacca; #piante aromatiche ed erbe medicinali; frutti antichi – di cui non mancherà una curatissima esposizione con funzione anche didattica – e sementi rare; #piante annuali, biennali e perenni da fiore; #piante erbacee e arbustive, acidofile e decorative per la foglia; #piante acquatiche, cactacee e succulente; #piante alpine e da roccia e molte altre varietà. Una preziosa occasione per portare il “verde” nelle proprie case e imparare come prendersene cura grazie ai consigli di esperti, ma anche un’esposizione ragionata di specie più o meno rare per una lezione di botanica a cielo aperto, con cui il #fai intende promuovere una cultura della #natura che insegni, anche a partire dal proprio balcone o #giardino, a prendersi cura dell’ambiente, sempre più minacciato dai cambiamenti climatici e dalla perdita di biodiversità.

Saranno in #mostra a Masino prestigiosi vivaisti con le migliori collezioni di rose, ortensie, peonie ed erbacee perenni, frutti antichi, agrumi e ortaggi biologici e tante novità e particolarità: tra le aromatiche il coriandolo vietnamita piccantissimo e che sa di limone,  il timo alla fragola e le mente al cioccolato, limone e arancia; nuovi Geranium perenni, decorativi e tappezzanti; biancospini e rose botaniche di origine nord americana e asiatica, dalla ricca fruttificazione; collezioni di alberi e arbusti e di acidofile coltivate nel pieno rispetto delle esigenze di crescita e in modo naturale; nuove selezioni di Delphinium, digitali, acquilegie, scabiose tra le erbacee perenni; più di 100 tipi di pomodori dalla biodiversità agricola piemontese e tanto altro. Oltre a #piante e #fiori, in vendita anche attrezzi per la cura del verde, cesti e vasi decorati, sculture, tessuti e arredi per esterno, pitture botaniche ed editoria specializzata; e ancora, frutta e verdura dell’orto e prodotti biologici.

Inoltre, sarà per la prima volta presente la Comunità di San Patrignano, da oltre 40 anni impegnata nel recupero terapeutico e nell’efficace reinserimento sociale di giovani con problemi di dipendenza: si potranno acquistare prodotti realizzati e decorati dai ragazzi della comunità (oggettistica in legno, grembiuli da giardinaggio, scialli e sciarpe, etc.) oltre a fioriture da vaso in varietà e rose antiche rampicanti del loro vivaio.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

News correlate

agosto 02, 2022
luglio 21, 2022
luglio 14, 2022

Per difendersi da ondate da calore e inquinamento ogni italiano dispone in media di appena 31 metri quadrati di verde urbano con u...

Il luogo di #lavoro, dopo la casa, è l'ambiente in cui si trascorre la maggior parte del proprio tempo ed è quindi importante rend...

Gigantesche colonne viventi che prosperano in questa parte di Alto AdigeMerano, 14 luglio 2022 – Nessun’altra pianta è legata a Me...

Ti potrebbe interessare anche

giugno 22, 2022
maggio 25, 2022
maggio 03, 2022

dal terrazzo in città, alla casa al mare, le soluzioni migliori per questa stagione La bella stagione è ufficialmente iniziata e, ...

La cura dell’orto e degli animali della #fattoria e l’attenzione all’alimentazione aiutano a prevenire i disturbi causati nei #bam...

Roma, Maggio 2022 - Orchidee e Kokedama, #piante cactacee e succulente, carnivore e aromatiche. E ancora: l'orto d'appartamento e ...