logo green
green
novembre 06, 2014 - Ecomondo

Siglato ad Ecomondo il rinnovo del protocollo di intesa per il riciclo delle capsule del caffè in alluminio

E´ stato firmato oggi, alla presenza del Sottosegretario di Stato all´Ambiente Barbara Degani, l´accordo valido per i prossimi tre anni che vede: Nespresso, CIAL - Consorzio Imballaggi Alluminio, Federambiente e il CIC - Consorzio Italiano Compostatori, lavorare insieme per la raccolta, il recupero e l´avvio al riciclo delle capsule del caffè Nespresso realizzate esclusivamente in alluminio.

L´accordo, una vera e propria alleanza virtuosa, prevede che le capsule in alluminio contenenti caffè post-consumo vengano avviate a riciclo presso impianti che trattano imballaggi in alluminio con successivo recupero anche della frazione organica e produzione di compost.
Attualmente sono 44 i punti di raccolta, distribuiti in 23 città italiane: Torino, Genova, Milano, Assago, Monza, Bergamo, Brescia, Como, Varese, Padova, Verona, Bovolone, Vicenza, Treviso, Bolzano, Bologna, Modena, Parma, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Catania.

La componente in alluminio della capsula può essere riciclata al 100% e infinite volte, consentendo un enorme risparmio di energia e materia: fino al 95%; il caffè residuo viene avviato a compostaggio per le coltivazioni di riso, poi riacquistato e donato da Nespresso alla onlus Banco Alimentare.

Nei primi tre anni di operatività di EcolaborationTM in Italia (novembre 2011 – novembre 2014) sono state raccolte 775 tonnellate di capsule usate, conferite dai cittadini e avviate a riciclo...

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare